Che cos’è il mobile learning?

  • mobile learning learning app

LearningApp

Dai un’occhiata in giro e probabilmente troverai davanti ai tuoi occhi un dispositivo mobile. Smartphone, tablet, PC portatili, Ipad e dispositivi USB sembrano essere ovunque. Se provi ad utilizzare questi gadget onnipresenti per scopi formativi e per usi educativi avrai il mobile learning.

Il mobile learning può svolgersi ovunque: in classe, sul tavolo mentre stai cenando, sull’autobus, durante una conferenza scientifica, o allo zoo… ovunque! La facilità di fruizione non è l’unica nota positiva del mobile learning rispetto alla formazione tradizionale e all’e-learning: c’è anche la possibilità dell’utente di connettersi, comunicare, collaborare e creare usando strumenti specifici che sono immediatamente a portata di mano. Ecco alcuni esempi:

  • Un utente può prendere appunti sul proprio smartphone e dopo trasferirli al proprio computer e condividere successivamente on line il documento con il proprio gruppo di studio.
  • Uno studente che non ha capito un concetto può chiedere aiuto al tutor o ad altri partecipanti del corso attraverso l’aula virtuale.
  • Gli utenti possono trasferire un filmato dal loro tablet al loro PC per editarlo e salvarlo successivamente sui loro computer o per poterlo condividere on line.
  •  Se durante un corso di formazione si fa riferimento alla Resistenza italiana, l’utente potrà accedere istantaneamente ad internet per cercare articoli correlati e approfondire un determinato argomento o colmare alcune lacune personali.

Grazie ad una varietà di strumenti e risorse sempre disponibili, il mobile learning, offre maggiori opzioni per la personalizzazione dell’apprendimento. In classe, ad esempio, il mobile learning è usato dagli studenti per lavorare in cooperazione, in gruppo o indipendentemente alla risoluzione dei problemi, allo sviluppo di progetti. Inoltre, grazie all’accesso ad una miriade di contenuti a disposizione in ogni luogo ed in qualsiasi momento, aumentano le possibilità di apprendimento sia formale che informale, dentro e fuori dall’aula.

Corsi personalizzatiMentre alcune scuole vietano l’uso dei dispositivi mobile, altre li accolgono molto volentieri. Alcune invitano gli studenti a portare i loro smartphone, tablet o Pc portatili, mentre altre si organizzano in gruppo per usare i dispositivi mobile messi a disposizione degli studenti dall’Istituto. Sempre di più Netbook, iPod touch e iPad diventano dispositivi molto popolari per l’apprendimento mobile. Essi sono utilizzati per la raccolta di risposte degli studenti (clicker), la lettura di libri elettronici e siti web, per annotare appunti e riflessioni, per la raccolta e l’analisi dei dati, e molto altro ancora. Per questo motivo abbiamo dedicato una sezione dedicata agli istituti scolastici e agli enti di formazione che possono in questo modo mettere a disposizione dei propri studenti una tecnologia formativa ideata per essere fruibile da tutti i dispositivi mobile.

Il mobile learning ha molte definizioni diverse ed è conosciuto con molti nomi diversi, come m-learning, uLearning, formazione mobile, formazione a distanza (FAD), MOOC. Non importa come lo chiami i dispositivi mobile sono qui per restare. Gli studenti che sfruttano la potenza di questi strumenti possono essere più produttivi e possono avere più risorse che facilitano l’apprendimento ed hanno una formazione sempre a portata di mano, in ogni luogo ed in ogni momento.