La crescita dei dispositivi mobile renderà indispensabile il mobile learning

 

Osservando la presentazione che sta facendo il giro del mondo: ’Mobile is eating the World’ di Benedict Evans  si resta impressionati dai grafici e le statistiche presenti che dimostrano la crescita esponenziale dei dispositivi mobile. Leggendo questi dati si intusice come il mobile learning sarà sempre più indispensabile nei prossimi anni ed influnezerà sempre di più il mondo della formazione.

Come si può vedere nella presentazione qui in alto, il numero di smartphone venduti è in forte aumento, mentre gli altri dispositivi (computer desktop, ad esempio ) stanno crollando. Allo stesso modo aumenta sempre di più l’interesse degli utenti per le notizie relative all’uscita di nuovi dispositivi mobile, come smartphone e tablet, piuttosto che le notizie relative all’uscita di un nuovo computer.

Questo riguarda non solo il mondo dell’hardware ma anche quello del software. I nuovi servizi di successo sono quelli facilmente fruibili dai dispositivi mobile come smartphone e cellulari, basta pensare ad esempio a Spotify o altre applicazioni che ti permettono di accedere a contenuti ed informazioni in qualunque posto ed in qulasiasi momento. Una logica tipicamente mobile che sta soppiantando la tradizionale fruizione dei contenuti da desktop.

Dato che il mondo sta diventando mobile-centrico è impossibile sottovalutare l’impatto di questi dispositivi sul mondo della formazione e per questo motivo le applicazioni pensate appositamente per il mobile learning risultano essere più efficaci rispetto alle piattaforme pensate per una fruizione in modalità e-learning. Dalla progettazione della piattaforma alla crezione dei contenuti, tutto deve essere pensato oggi per un utente mobile, un utente in movimento non più connesso da una postazione fissa ma dinamicamente collegato con un suo dispositivo mobile.

Rispondi